LaPresse/Daniele Badolato

La Juventus deve porre fine alla “moria” di calciatori che è classica delle stagioni di Massimiliano Allegri già dai tempi del Milan

Ricordate la vecchia querelle legata ad Allegri ed agli infortuni? Ebbene, la tendenza del buon Max a massacrare i propri calciatori provocando valanghe di problemi fisici sta proseguendo senza sosta. Qualcosa nella preparazione fisica imposta da Allegri non convince, ne sanno qualcosa i tifosi del Milan che ai tempi della sua permanenza in rossonero dovettero sopportare annate dilanianti dal punto di vista dei problemi fisici: oltre 220 infortuni in 4 anni, circa 120 dei quali sono stati muscolari. Numeri folli, che stanno proseguendo anche in casa Juventus. In questa stagione i bianconeri hanno dovuto far fronte a be 39 infortuni, ben 22 di carattere muscolare con diverse ricadute. Tutto ciò ha provocato diversi problemi alla Juventus, arrivata decimata ed anche stanca in un finale di stagione nel quale la forma fisica non è stata certa delle migliori. La società deve fare imperativamente qualcosa per porre fine alla “allegrite” che sta colpendo il club. Il patrimonio bianconero viene così depauperato, basti pensare alle 190 assenze totali durante stagione che la Juventus ha pagato a caro prezzo.