AFP/LaPresse

Sconfitto a Montecarlo da Fognini e a Barcellona da Thiem, Rafa Nadal fa il paragone fra i due ko: il primo ha fatto male, il secondo gli è stato utile per migliorare

È il ‘Re della terra rossa’, ma a Montecarlo e Barcellona Nadal ha dovuto ‘abdicare’. Il tennista spagnolo si è fermato in semifinale in entrambi i tornei: sul rosso monegasco contro Fabio Fognini, sulla terra catalana contro Dominic Thiem. Due sconfitte diverse come ha sottolineato lo stesso Nadal in conferenza stampa: “è stata una settimana complicata, soprattutto. Sono tornato a divertirmi giocando a tennis. Ho perso contro un avversario di massimo livello e sono rimasto competitivo fino alla fine. Ho posto una buona base per poter aspirare ai prossimi appuntamenti. La sconfitta di Monte Carlo mi ha fatto male, questa è totalmente diversa. Ci sono sconfitte che fanno male e altre che possono aiutare e questa è una di quelle. Era da tempo che non giocavo così sulla terra. È la miglior partita che ho giocato dall’inizio di questa parte di stagione. Thiem ha giocato molto bene, bisogna fargli i complimenti”.