Ecuador, Luis Pescarolo accusato di abusi sessuali su una sua giocatrice della Nazionale di calcio femminile

Il tecnico della nazionale femminile dell’Ecuador, Luis Pescarolo, assieme a due membri del suo staff, è stato licenziato dalla Federcalcio ecuadoregna in seguito a una vicenda di molestie sessuali nei confronti di una giocatrice. A comunicarlo la stessa Federazione, Faf, in un nota dove si sottolinea come la decisione di rinunciare “ai servizi delle persone coinvolte” è stata presa alla luce della denuncia per molestie sessuali avanzata dalla giocatrice 19enne del Tigre di Esmeraldas, Maria Anthonella Guerrero Fuentes, alla procura di Pichincha. Nella denuncia la giocatrice accusa Pescarolo il quale, tra maggio e giugno 2018, le avrebbe inviato dei messaggi in cui la definiva una “bambolina” facendo apprezzamenti sul suo aspetto fisico. Parole a cui, secondo la Guerrero Fuentes, sarebbero poi seguiti i fatti, in un’altra occasione il tecnico della nazionale femminile le chiese alla ragazza “di stare solo con lui” costringendola “a dirgli cose belle” e a “mandargli delle foto“. Il ct dell’Ecuador avrebbe poi minacciato la ragazza spiegando che se avesse detto qualcosa sarebbe rimasta fuori dalla nazionale. Infine un episodio legato a una trasferta della squadra a Macas, quando Pescarolo sarebbe entrato nella stanza della ragazza e l’avrebbe toccata. Secondo quanto messo a verbale, le molestie nei confronti della giocatrice sarebbero cominciate nel maggio del 2018, un mese dopo la prima convocazione, e si sarebbero susseguite fino allo scorso mese di marzo quando la ragazza si è decisa a denunciare quanto accaduto. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE