Ricariche auto elettriche: cambiano le linee guida nazionali

Varate le nuove linee guida per l’istallazione di colonnine di ricarica dei veicoli elettrici redatte Dal Ministero dell’interno con la collaborazione dei Vigili del Fuoco

In questo ultimo periodo il Ministero dell’interno ha dettato le linee guida da seguire per l’installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici con l’ausilio e la soprintendenza del Dipartimento Vigili del Fuoco. L’intento è quello di fornire  indicazioni a tutti i professionisti che progettano stazioni di ricarica per veicoli elettrici, stabilire uno standard, consentire lo sviluppo in sicurezza del mercato delle colonnine di ricarica

Arianna Villotti, direttrice dell’Ufficio prevenzione incendi della Protezione Civile sottolinea che: “Il progressivo aumento del numero di veicoli elettrici e, di conseguenza, delle infrastrutture di ricarica, rendono necessaria la valutazione del possibile rischio di incendio o di esplosione“.

Le nuove linee guida trattano nello specifico le stazioni di ricarica installate nell’ambito di attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco, ovvero garage privati con una superficie superiore ai 300 metri quadrati, officine e parcheggi interrati di hotel, mentre sono escluse le infrastrutture a ricarica induttiva, ovvero in modalità wireless, e i veicoli fuel-cell.

Le normative contenute nelle linee guida hanno effetto retroattivo, quindi le infrastrutture esistenti dovranno essere adeguate alle nuove prescrizioni.

Se le colonnine sono state progettate e realizzate secondo le linee guida ministeriali potranno essere regolarizzate depositando il progetto presso il proprio comune di appartenenza, in caso contrario è necessario procedere con la presentazione di un nuovo progetto ed un nuovo collaudo.