AFP/LaPresse

Il pilota britannico ha parlato della penalità inflitta a Viñales e Mir ad Austin, la stessa subita proprio dal rider della Honda in Argentina

Inizialmente è toccato a Cal Crutchlow subire una penalità per jump start in Argentina, poi è stata la volta di Mir e Viñales ad Austin. Le cose sono cambiate con l’arrivo di Freddie Spencer alla presidenza del collegio dei commissari della FIM in MotoGp, l’ex iridato infatti ha compiuto un importante giro di vite, rendendo più rigide le regole in tema di partenza anticipata.

motogp cal crutchlowInterrogato sulla questione, Crutchlow ha espresso la sua opinione: “non ho visto la situazione relativa a Viñales e non voglio dire di essere felice che qualcuno sia stato penalizzato. Forse lo hanno fatto perché pensavano che mi sarei lamentato se avessi visto le immagini. Mir non ha guadagnato nulla, ma le cose ora sono così. Per quanto riguarda la mia caduta, non penso di essere entrato in curva troppo forte. Ho frenato nel solito posto, ho fatto la mia linea, ma si è bloccato l’anteriore. Dobbiamo migliorare su questo aspetto. Il mio piano era rimanere dietro a Valentino un altro paio di giri, poi provare a passarlo e magari allungare un po’. Purtroppo ci mancano dei punti in un altro buon weekend, ma devo guardare agli aspetti positivi e quest’anno sono state veloce in tutte e tre le prime gare“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE