Mercedes-Gate: Sotto inchiesta 60 mila vetture, utilizzano un software che altera le emissioni

Mercedes-Benz Stoccarda

Nuovo scandalo emissioni colpisce i tedeschi, questa volta è la  Casa di Stoccarda ad essere sotto la lente d’ingrandimento, Sarà Mercedes-Gate?

Al via le indagini che potrebbero fare scattare un nuovo scandalo sulle emissioni questa volta ad essere incriminata è un’altra tedesca, la Mercedes. L’autorità tedesca di vigilanza del settore dei trasporti, la Kba, a quanto pare ha pescato in fallo la Casa di Stoccarda. Ad essere messo sotto accusa è un software che è presente in 60.000 GLK CDI prodotte dalla metà del 2012 alla fine del 2015. Il particolare  applicativo incriminato sarebbe stato capace di falsare il livello di emissioni reali dei motori a gasolio, la Kba ha iniziato ad approfondire gli esami sui veicoli interessati, dopo aver riscontrato che i limiti di emissione venivano rispettati solo quando una determinata funzione del software risultava attiva. La vera problematica si è sollevata perché in un successivo aggiornamento della centralina questo particolare software è stato rimosso portando le GLK oltre i limiti di emissioni consentiti per quel particolare modello.
La Mercedes ha deciso di dare piena disponibilità e collaborazione alla Kba per condurre i test di verifica sulle sue vetture.

Ad oggi il “problema” è stato riscontrato solamente sulle vetture prima citate, non è detto che in un futuro molto prossimo non siano esaminati altri  modelli della Stella di Stoccarda.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery