LaPresse

Lewis Hamilton commenta le qualifiche del Gp dell’Azerbaijan: il parere del pilota britannico della Mercedes sulla lotta con le Ferrari

Le qualifiche del Gp dell’Azerbaijan si sono concluse con il predominio delle Mercedes. Valtteri Bottas poleman di giornata e Lewis Hamilton ad inseguirlo, hanno sancito la supremazia delle frecce d’argento, che ancora una volta hanno messo dietro le Ferrari. Un Sebastian Vettel terzo e un ‘incidentato’ Charles Leclerc hanno sottolineato, al contrario, le debolezze della scuderia di Maranello.

A parlare nel post-qualifiche uno dei protagonisti del sabato di Baku. “È stata una sorpresa. – ha ammesso Lewis Hamilton a Sky Sport – Pensavamo di essere in lotta, ma le Ferrari sembrano in vantaggio soprattuto in qualifica, sul giro secco. Sul passo gara sapevamo che la nostra macchina sarebbe stata vincente. Se ci fosse stato  Charles (Leclerc, ndr) sarebbe stata una lotta serrata perchè per tutto il weekend è stato 2-3 decimi più veloce di Seb (Vettel, ndr).  Sfortunatamente è stata una giornata di apprendimento per lui”.

Lewis Hamilton ha poi ribadito il suo pensiero sulle qualifiche disputate sui social. “Oggi è stato un ottimo esempio di come non ci si dovrebbe arrendere mai. Anche se i numeri mostrano che potresti non avere quello che serve per essere il numero 1. – ha scritto il britannico – Abbiamo mantenuto la calma, in condizioni difficili e siamo riusciti a eseguire una macchina più veloce. Ottimo lavoro collettivo del team”.