vettel
photo4/Lapresse

Il pilota della Ferrari ha analizzato il terzo posto ottenuto in qualifica, sottolineando di non essere felice per come sia andata

Un terzo posto che non può bastare, un risultato amaro per la Ferrari costretta ad inseguire le Mercedes anche in qualifica. Sebastian Vettel guarda da lontano le due Frecce d’Argento, riuscite a monopolizzare la prima fila con Bottas davanti a Hamilton.

vettel
photo4/Lapresse

Una giornata difficile per il Cavallino, come sottolineato dal tedesco ai microfoni di Sky Sport: “non siamo contenti perchè volevamo un risultato migliore a livello di squadra, quindi lasciare strada alla Mercedes non ci è piaciuto. Il tempo stava scadendo, tutti giocavano con le scie negli ultimi minuti e abbiamo dovuto decidere se dare priorità alle gomme o alle scie. Non pensavo di potermi permettere le scie, volevo un giro pulito e per questo sono uscito per primo. All’inizio è andata bene, nell’ultimo settore non avevo nessuno davanti e quindi non ho potuto sfruttare la scia di nessuno. Mi son concentrato su me stesso, ma è andata così. Nel complesso abbiamo faticato di più a far funzionare le gomme rispetto agli altri. Le gomme medie in Q2 un rischio? Facile dirlo con il senno di poi. Abbiamo voluto provare, non mi sembra sia stato un tentativo folle“.