LaPresse/Xinhua

La rassegna continentale vale moltissimo anche in ottica Tokyo 2020, visto che si assegneranno punteggi molto alti in base al piazzamento ottenuto

Inizia l’avventura europea degli azzurri sulla pedana di Batumi, in Georgia, dove fino al 13 aprile si svolgeranno gli Europei di pesi. Mirco Scarantino, Sergio Massidda e Giorgia Russo: sono loro i tre (dei dieci) italiani impegnati nella giornata d’esordio, i primi ad andare a caccia di punti olimpici. Una gara importantissima infatti in ottica Tokyo 2020: essendo una competizione di ‘categoria Gold’, gli Europei assegneranno punteggi molto alti in base al piazzamento ottenuto. Riflettori subito puntati sulla categoria 55 kg maschile, alle ore 16 italiane, nella quale saranno impegnati Scarantino e Massidda.

Per quest’ultimo non si tratterà di accumulare punteggio in ottica ‘Tokyo 2020‘ visto che ai prossimi Giochi la sua categoria non sarà presente, ma di fare esperienza e ambire al più alto piazzamento possibile. L’azzurrino Under 17, al suo primo Europeo Senior, arriva a questo appuntamento più carico che mai dopo il titolo iridato Youth conquistato il 9 marzo a Los Angeles. Tutt’altro discorso per Scarantino, che in Georgia andrà a caccia del suo undicesimo titolo continentale: l’ultima volta, il 30 ottobre 2018, il nisseno delle Fiamme Oro era salito sul gradino più alto del podio nella competizione Under 23 in Polonia ed è ora deciso a riconquistare anche il titolo senior che gli manca da due anni. A dargli la carica sarà anche il bronzo mondiale conquistato il 2 novembre ad Ashgabat in Turkmenistan, con un totale di 252 kg, la gara che diede il via al percorso olimpico. (Spr/AdnKronos)