parco auto

Auto ‘green’ in Italia sono l’8,6% del parco circolante, ma la scelta tra alimentazioni alternative non è mai semplice

In Italia sono l’8,6% sul totale del parco circolante le autovetture ad alimentazione alternativa, elettrici, ibridi, metano e GPL. Questo è quanto emerge dai dati rilasciati dall’ ACI, secondo il quale su un totale di 44,2 milioni di automobili circolanti in italia solo 3,8 milioni hanno un’alimentazione alternativa. Di questi quasi 4 milioni di veicoli, più della metà sono alimentati a GPL, sono infatti 2,5 milioni le vetture con questa alimentazione, seguono le vetture a metano con circa un milione di unità, mentre fanalini di coda sono i veicoli ibridi ed elettrici con circa 230 mila unita.
Continuando ad analizzare i dati, le Marche risultano essere la regione con il maggior numero di autoveicoli ad alimentazione alternativa con il 17,8% mentre ultime nella classifica delle “green” sono la Sardegna e la Valle d’Aosta rispettivamente con il 2,4% ed il 2% che restano ben al di sotto della media nazionale.
Dai dati esposti emerge che le autovetture ad alimentazione alternativa sono solo una quota minoritaria del parco circolante, tuttavia questa quota è in costante crescita.
I dati analizzati non fanno altro che confermare i dubbi degli italiani, che rimangono restii all’acquisto di autovetture elettriche ed ibride, per la paura di avere problemi con il rifornimento e la manutenzione, visto anche i pochissimi centri specializzati sparsi sul territorio. In modo “responsabile” la scelta potrebbe ricadere quindi sulle vetture a metano, GPL o biocarburanti, che lasciano immutata o quasi la meccanica della vettura ed inquinano molto meno dei motori a combustibili tradizionali.