CANDREVA - Marco Alpozzi/LaPresse

Antonio Candreva è intervenuto per metter fine al triste caso della bimba estromessa dalla mensa scolastica a causa del mancato pagamento

La scuola elementare Giacomo Zanella di Minerbe, in provincia di Verona, è balzata alle cronache per un fatto alquanto spiacevole. Una bimba di origine straniera è stata costretta a mangiare una scatoletta di tonno e un pacchetto di crackers al giorno, dato che i genitori non riuscivano a pagare la retta per la mensa. Polemiche accese in ambito politico, il tutto per accaparrarsi consensi, ma c’è chi si è mosso davvero. Si tratta, secondo quanto riportato dai colleghi de L’Arena, di Antonio Candreva, calciatore dell’Inter, che ha deciso di pagare interamente la retta della mensa della povera bimba, risolvendo dunque il problema.