AFP/LaPresse

Tommy Haas ha parlato del futuro di Roger Federer: il direttore di Indian Wells ha espresso il suo parere in merito al possibile ritiro dello svizzero a 40 anni e al superamento del record di Connors

In una recente intervista, rilaciata al Desert Sun, Tommy Haas ha parlato del futuro di Roger Federer. I due sono grandi amici e il tennista tedesco si è detto un po’ ‘infastidito’ che Federer abbia raggiunto i 100 titoli vinti in carriera a Dubai e non a Indian Wells, torneo che Haas dirige dal 2017. Parlando poi del possibile ritiro del tennista elvetico, Haas ha spiegato che potrebbe giocare fino a 40 anni, ma un altro infortunio di un certo livello, adesso che ha 38 anni, potrebbe essere letale per la sua carriera: “sono stato sicuramente contento per lui perché so che i 100 titoli era nella sua mente da un po’. Egoisticamente, avrei voluto che accadesse qui a Indian Wells? Sì, ovviamente. Il modo in cui sta giocando, alla sua età, è veramente incredibile” Può superare i 109 titoli di Jimmy Connors? Chi lo sa… se arriva un infortunio, quest’anno ha 38 anni… Per avere successo deve stare bene fisicamente. Quando sei Roger Federer, in ogni torneo che giochi credi di poter vincere. Non penso che giocherà per tanto tempo se sente di non poter vincere. Ma è Roger Federer e può giocare fino a 40 anni“.