Tiro a volo, tre titoli italiani per il Trap Pezzaioli nell’appuntamento tricolore della Fossa Universale a Uboldo

Picasa

Il tiro a volo lombardo ha conquistato 3 titoli tricolore individuali, 4 medaglie d’argento e altrettante di bronzo

Domenica, quella appena trascorsa, ricca di soddisfazioni anche in campo nazionale per la grande famiglia del tiro a volo lombardo che, nell’appuntamento tricolore invernale della Fossa Universale a Uboldo, oltre all’ambito titolo italiano per società, ha conquistato 3 titoli tricolore individuali, 4 medaglie d’argento e altrettante di bronzo.

Un soleggiato sabato e una altrettanto piacevole domenica, hanno accolto, sulle pedane varesotte del Tav Belvedere di Uboldo, 208 tiratori in rappresentanza di 34 società provenienti da tutta Italia, che si sono confrontati, sulla distanza dei 200 piattelli alla caccia dei titoli italiani invernali di Fossa Universale.

Decisamente pregevole il “bottino” dei tiratori lombardi che, con la formazione numero 1 delle “Furie Bianco-Rosse” bresciane del Trap Pezzaioli di Montichiari del presidente Luigi Beatini ha conquistato il titolo tricolore più pregiato davanti ai piemontesi del Tav Delle Alpi e ai toscani del Tav Montecatini.

Protagonisti in pedana per la formazione numero uno del Trap Pezzaioli, sono stati i “nuovi arrivi” Ivan Rossi (197/200), una Eccellenza del tiro a volo italiano e padre della pluri campionessa Jessica, Gianfranco Cristoni (190/200) e Roberto Favalli con 172/190, per un totale di 559/600 piattelli distrutti.

Bene, anzi molto bene anche in ambito individuale con tre titoli tricolore che portano la firma dell’Eccellenza Ivan Rossi, con un pregevolissimo 197/200 miglior punteggio in assoluto della kermesse, quello dei Terza categoria con il bergamasco del Tav Bonate Sopra Claudio Bombana (178+1) e lo scudetto delle Lady, grazie alla specialista varesina della disciplina Daniela Mazzocchi (182+9), che difende i colori del Tav Milano Trap.

A far proprie le medaglie d’argento, in alcuni casi molto vicine per quanto concerne il punteggio finale al metallo più pregiato, sono stati il Prima categoria pavese Antonio Venturini (189/200) del Tav Accademia Lombarda di Battuda, Gianfranco Cristoni (190/200+6) del Trap Pezzaioli, il bresciano del Trap Concaverde Palmiro Menoni (183/200) e il pavese dell’Eurotrap William Pretini (177/200) tra gli Junior.

Passiamo alle medaglie di bronzo, a iniziare dal Terza categoria del Trap Pezzaioli Ivano Mor (176/200), dal Senior bresciano del Trap Concaverde Vittorio Taiola, passando poi al Veterano dell’Eurotrap di Trovo Renato Mantoan (182/200) e alla Lady più che emergente bergamasca di Costa Volpino del Trap Concaverde di Lonato del Garda Rachele Amighetti che ha chiuso la prova con lo score di 179/200.

Classifiche – Società: 1) Trap Pezzaioli (1) 559/600; 2) Tav Delle Alpi 552; 3) Tav Montecatini 549; 4) Accademia Lombarda (Pierantonio Venturini, Gianfranco Merigo, Francesco Galvagni) 546; 5) Pezzaioli (2) 546 (Claudio Franzoni, Graziano Borlini, Ivano Mor). Individuali – Eccellenza: 1) Ivan Rossi 197/200; 2) Gianluca Muoio 194; 3) Stefano Narducci 193. Prima cat.: 1) Davide Zaggia 190/200; 2) Pierantonio Venturini 189; 3) Nicola Carbone 188. Seconda cat.: 1) Pietro Zecchi 191/200; Vito Giuseppe Cito 190; 3) Massimo Antonini 188. Terza cat.: Claudio Bombana 178/200+1; 2) Giovanni Aloisio 178+0; 3) Ivano Mor 176. Senior: 1) Gianluigi Ambroso 190/200+7; 2) Gianfranco Cristoni 190+6; 3) Vittorio Taiola 189+2); Veterani: Lionello Masiero 195/200; 2) Palmiro Menoni 183; 3) Renato Mantoan 182. Lady: Daniela Mazzocchi 182/200+9; 2) Bianca Revello 182+8; 3) Rachele Amghetti 179. Junior: 1) Luca Rizzetto 179/200; 2) William Pretini 177; 3) Marco Arena 176.

Valuta questo articolo

Rating: 4.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29536 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery