Jennifer Lorenzini/LaPresse

Digos e Scientifica hanno aperto un’indagine sui cori della Fiorentina mentre Daniele Atzori veniva soccorso a causa di un infarto durante la sfida tra il Cagliari e i viola

Com’era prevedibile la Digos della Questura di Cagliari e la Scientifica stanno acquisendo numerosi filmati dai social e video dalle tv e dalle telecamere di sorveglianza della Sardegna Arena per ricostruire la sequenza dei corsi negli ultimi quindici minuti di gioco e il post partita tra Cagliari e Fiorentina in merito ai cori dei tifosi viola mentre il personale sanitario stava soccorrendo il 45 enne Daniele Atzori, colto da un infarto e deceduto proprio in curva sud. .

In quel frangente, proprio mentre intervenivano i soccorsi, come ha raccontato stamani all’Adnkronos il presidente del Club ‘Scoglio-Nati Viola’ Fausto Tagliabracci di Portoferraio, che ieri sera era a Cagliari, “si capiva che stava succedendo qualcosa di grave sugli spalti dalle corse frenetiche degli operatori del 118. Cosa trovano di bello da fare alcuni sostenitori viola? ‘Devi morire…devi morire’. Beh il giovane sardo di 45 anni é morto! Vergogna assoluta…questo non é il calcio che amo“, ha raccontato Tagliabracci.

I poliziotti sono a caccia proprio di quegli audio incriminati audio di proprio quei cori ‘Devi morire, devi morire’ nell’evidenza dei soccorsi de 118 al tifoso cagliaritano colto da infarto mentre guardava la partita con la madre e la sorella. In ogni caso era presente nel settore ospiti una nutrita pattuglia di uomini delle forze dell’ordine.(Coe/AdnKronos)