Il parlamento europeo potrebbe varare una serie di norme che contribuirebbero in maniera molto significativa sull’abbattimento degli incidenti mortali

Il Parlamento dell’Unione Europea ha denunciato un preoccupante aumento degli incidenti stradali mortali sulle strade del Vecchio Continente. Nonostante il numero degli incidenti mortali sia diminuito di oltre la metà negli ultimi 20 anni, secondo un recente studio questo drastico calo si è improvvisamente stoppato.

Per continuare ad ottenere un calo dei morti sulle strade, la UE ha avanzato alcune interessanti proposte che se approvate potrebbero migliorare in maniera esponenziale la sicurezza sulle nostre strade. Secondo gli studi, il 95% degli incidenti stradali avvengono a causa di uno sbaglio umano, in particolare quasi un terzo di questi incidenti è provocato da persone che hanno un’età superiore ai 65 anni.

Il Parlamento Europeo ha quindi intenzione di varare nuove norme che risolvano questo tipo di problema, sfruttando le più moderne tecnologie applicate al settore automotive. Se la nuova normativa verrà applicata, nel prossimo futuro le automobili di nuova costruzione saranno equipaggiate di serie con una serie di dispositivi ADAS come ad esempio il cruise contro adattivo, il dispositivo che rileva la stanchezza del guidatore, quello che mantiene automaticamente la propria corsia, il controllo dell’angolo cieco e la frenata d’emergenza con riconoscimento pedoni e ciclisti.

Ovviamente, l’introduzione di tutti questi sofisticati sistemi elettronici avrà un costo non di certo di poco conto per le Case automobilistiche e questo costo si abbatterà di conseguenza sui clienti, ma allo stesso tempo la sicurezza aumenterà in maniera tangibile e gli incidenti mortali potranno finalmente diventare una cosa decisamente più rara.

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE