Filippo Rubin/LaPresse

L’allenatore della Roma ha commentato con amarezza il ko subito contro la Spal, paventando molti addii in caso di mancata qualificazione in Champions

Situazione delicata in casa Roma, la sconfitta della Spal complica particolarmente la corsa verso la zona Champions dei giallorossi, incapaci di sfruttare lo scontro diretto tra Milan e Inter.

Filippo Rubin/LaPresse

Un 2-1 difficile da digerire per Ranieri, che ha lanciato l’allarme in casa di mancato quarto posto: “non siamo stati squadra, ho visto solo buona volontà, ma senza organizzazione di gioco. Abbiamo perso tutti i duelli, così non va bene. Alcuni giocatori non sono in fiducia, altri non hanno nelle loro corde i contrasti. Arbitri? In panchina non possiamo vedere tutto, bisogna fare meno polemiche e cercare di aiutarli. Se hanno sbagliato lo analizzeranno tra loro. E anche gli uomini Var devono fare la loro esperienza. Se andiamo in Champions League c’è un programma definito, sennò, senza gli introiti della qualificazione, in molti dovranno cambiare aria. L’ho detto ai ragazzi: devono dimostrare di poterci stare in questo club. Oggi abbiamo perso contro giocatori che hanno stipendi più bassi dei nostri“.