MIGUEL RIOPA / AFP

Secondo le rivelazioni di alcuni tifosi della Roma, l’arbitro turco avrebbe spiegato i motivi che lo hanno spinto a non concedere il calcio di rigore su Schick

Il Var non ha rilevato “errori chiari ed evidenti” nell’episodio del contatto in area tra Schick e Marega, avvenuto al 121′ del match di ritorno degli ottavi di finale di Champions tra il Porto e la Roma. Lo spiega la Uefa fornendo ulteriori elementi tenuti in considerazione dal Var e dagli arbitri negli incontri giocati questa settimana nella massima competizione continentale.

Oltre alla nota della Federazione europea, sono spuntate anche delle giustificazioni dell’arbitro turco rivelate ad alcuni tifosi giallorossi, incontrati all’aeroporto di Lisbona prima di far rientro in Turchia. Interrogato sui fatti accaduti in campo, Cakir pare si sia difeso così: “non ho dato il rigore perché non me l’hanno fatto rivedere, che potevo fare?”.