Popovich
Zuma Press

Spurs in striscia positiva di 5 successi consecutivi, ma dopo la vittoria contro i Bucks coach Popovic abbassa i toni: Milwaukee arrivata troppo stanca dopo il back to back secondo coach ‘Pop’

Dopo l’addio di Kawhi Leonard e Tony Parker, per i San Antonio Spurs sembrava dovesse essere finalmente arrivata la stagione di transizione, nella quale si sarebbe dato spazio ai primi movimenti per costruire il futuro degli Speroni. A San Antonio però ‘non si tanka’, specialmente se in panchina c’è un profondo conoscitore del gioco come coach Popovich che ha preso una squadra in grande difficoltà ad inizio stagione, trascinandola fino ad un dignitoso piazzamento Playoff.

Attualmente gli Spurs sono in striscia positiva da 5 partite, nelle quali hanno battuto oltre gli Hawks, squadre del calibro di: Nuggets (2° ad Ovest), Thunder (4° ad Ovest), Pistons (6° ad Est) e Bucks (1° ad Est). Dopo l’ultimo successo, arrivato contro la squadra con il miglior record della lega, in casa Spurs il morale è schizzato alle stelle. Coach Popovich, come altro non ci si poteva aspettare da uno come lui, ha subito cercato di abbassare i toni: “non voglio fare previsioni. Cercheremo di essere al top quando arriveranno i Playoff, sperando che poi ne faremo parte. Sono arrivati alle 4 di mattina in città, dopo aver ospitato gli Charlotte Hornets ieri notte. Hanno perso anche un’ora di sonno per il cambio dell’Ora Legale. Noi è da mercoledì che riposiamo a casa”.