Basket NBA
LaPresse/Reuters

Klay Thompson deluso dall’apporto del pubblico dei Golden State Warriors: la guardia della franchigia della Baia chiede più sostegno per le ultime gare da giocare alla Oracle Arena prima del trasferimento al Chase Center

La stagione attuale, per i Golden State Warriors, sarà l’ultima da giocare alla Oracle Arena. Dal prossimo anno infatti, la franchigia bi-campione NBA in carica si trasferirà al Chase Center di San Francisco. I giocatori vorrebbero salutare il palazzetto dei trionfi degli ultimi anni regalando il terzo anello consecutivo (il quarto nelle ultime 5 stagioni) ai fan di Oakland, ma si aspettano un maggior coinvolgimento dei tifosi che, nelle ultime gare di regular season, sembrano abbastanza passivi.

Come riportato dal Mercury News, Klay Thompson, dopo la sconfitta contro i Suns, ha bacchettato i supporter Warriors: “mi aspettavo che anche il nostro pubblico fosse un po’ più coinvolto. Cioè, so che non sono i Playoff ma sono le nostre ultime volte alla Oracle. Alzatevi in piedi o fate qualcosa quando creiamo una bella azione. Abbiamo bisogno di quella energia, specialmente in questo momento dell’anno. È dura trovare energia ogni singola sera, perchè in questa corsa si guarda avanti ai Playoff. Quindi, ci aspettiamo che i nostri fan ne portino un po’. […] Aiuta quando non importa se stai giocando contro i Suns o contro i Bucks, contro chiunque. Abbiamo bisogno dell’energia dai tifosi perchè ci ‘nutriamo’ di quella”.