simmons nba
LaPresse/Reuters

Ben Simmons accetta le critiche del mondo NBA: il playmaker dei Sixers pronto a migliorare il suo tiro per portare, insieme ad Embiid, un anello a Philadelphia

Ben Simmons è uno dei giovani talenti più cristallini dell’intera NBA. Il playmaker australiano può vantare un grande bagaglio tecnico che, nonostante la giovane età, lo rende un giocatore d’elite. Peccato per quel difetto, certamente non trascurabile per essere considerato un top dell’NBA, riguardante le sue scarse percentuali al tiro. Caratteristica che in molti, non soltanto i suoi detrattori, hanno spesso sottolineato con accezione negativa. L’ultimo Kobe Bryant che ha consigliato fortemente al playmaker australiano di ‘darsi una mossa’ a migliorare il proprio tiro per poi dominare la lega.

La risposta di Simmons non si è fatta attendere. Il giovane talento di Philadelphia ha dimostrato tutta la sua maturità, accettando le critiche e spiegando di voler migliorare per portare, insieme ad Embiid, i Sixers a vincere l’anello: “avete ragione, non è solo un pensiero di Kobe, svilupperò un mio tiro. In passato abbiamo visto giocatori richiedere scambi e lasciare squadre dove avrebbero potuto fare cose importanti. Io e Joel Embiid ce lo ricordiamo sempre. Vogliamo stare qui e portare un Anello a questa città”.