sacchetti
Lapresse/Omar Abd el Naser

Coach Sacchetti commenta l’inserimento dell’Italia nel Gruppo D dei Mondiali di Basket 2019: Serbia pericolo n°1, il gigante Marjanovic difficile da arginare

Dopo 13 anni l’Italia torna a giocare i Mondiali di Basket. L’edizione 2019, vedrà gli azzurri volare in Cina per affrontare Serbia, Filippine e Angola, le avversarie del Gruppo D. Intervistato ai microfoni di Sky Sport, coach Sacchetti ha commentato così l’esito del sorteggio: “convocazioni? Non dico niente! Serbia? Il problema è che non ho un uomo per marcare Marjanovic (alto 2 metri e 22 cm!), se me lo trovate voi mi fate un favore. Perciò giocheremo nel nostro modo, ci vorrà che anche Marjanovic vada a marcare un nostro giocatore. Per quanto riguarda il discorso del girone, potevamo prendere l’Argentina al posto della Serbia che è sicuramente la più forte, però potevamo beccare il Canada al posto di un’altra squadra… Abbiamo bisogno di giocare e vincere questo gironcino e poi vediamo il resto. Ci sono dei gironi tosti, ho visto quello della Nuova Zelanda e della Lituania, sicuramente molto pesante, quello della Cina mi sembra un girone più facile“.