• Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse
    Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse
  • Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse
    Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse
  • Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse
    Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse
    Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Filippo Rubin/LaPresse
    Filippo Rubin/LaPresse
  • Massimo Paolone/LaPresse
    Massimo Paolone/LaPresse
/

La Roma delude ancora, i giallorossi ko in trasferta contro la Spal: un rigore realizzato da Diego Perotti non basta alla formazione di Claudio Ranieri

La sconfitta nel derby e l’eliminazione dalla Champions League hanno sancito l’addio di Eusebio Di Francesco alla Roma. La ‘cura’ Claudio Ranieri però non sembra fare meglio ai giallorossi, battuti dalla Spal alla 28ª giornata di Serie A. Dopo la vittoria contro l’Empoli, allo Stadio Paolo Mazza, la Roma appare infatti opaca e poco motivata.

La squadra allenata da Leonardo Semplici, al contrario, ha la meglio nel primo tempo e si porta in vantaggio grazie alla rete di Mohamed Fares. Un rigore all’inizio del secondo parziale di gioco, realizzato da Diego Perotti, porta il risultato in parità. Ben presto, però, Andrea Petagna riporta in vantaggio la sua Spal, grazie ad un altro penalty. La squadra di casa torna a vincere allo stadio Paolo Mazza a quasi 6 mesi dall’ultima volta e si allontana dalla zona retrocessione. Zona Europa a rischio per la Roma, che sembra meritare sempre meno i piani alti della classifica.

Questo slideshow richiede JavaScript.