LaPresse/Alfredo Falcone

Dopo la lite in panchina, Kessiè e Biglia si sono presentati davanti alle telecamere per scusarsi pubblicamente con società, tifosi e soprattutto Gattuso: litigio nato dall’adrenalina del momento

Brutto episodio accaduto nei minuti finali di Milan-Inter. Arrabbiato per la sostituzione, Frank Kessiè ha litigato con Lucas Biglia prima di sedersi in panchina. Fra i due è volata qualche parola di troppo ed è stato provvidenziale l’intervento dei compagni. Nel post partita, i due calciatori si sono scusati pubblicamente davanti alle telecamere di Sky Sport.

Frank Kessiè ha dichiarato: “è l’adrenalina della partita, avevo dentro tanta voglia di vincere. Quando mi ha cambiato il mister sono uscito un po’ nervoso, per questo mi sono arrabbiato. Dopo ho chiesto scusa a Lucas perchè è più grande di me e devo imparare da lui. Ho chiesto scusa anche ai miei compagni, ai tifosi e al mister“.

Gli ha fatto eco Biglia: “il primo responsabile sicuramente sono io, perchè sono più grande di Frank e dovevo capire il momento. Lui sa cosa gli ho detto, perchè gliel’ho detto e abbiamo chiarito fra noi. Non c’è nessun problema. Come ha detto il mister abbiamo fatto una figuraccia, dispiace per lui, per il suo staff, per i tifosi e per l’immagine della società. Non è una bella figura, chiediamo scusa a tutti. Tutti vogliamo vincere, non dovevamo farlo davanti a tutti, dovevamo chiarire in spogliatoio. Chiediamo scusa a tutti, soprattutto al mister che tiene molto alla compattezza dello spogliatoio“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE