Filippo Bergamaschi

Sono al comando Mike Lorenzo-Vera, Justin Harding e George Coetzee. Out gli altri italiani

Filippo Bergamaschi, 49° con 142 (74 68, -2) colpi è rimasto in gara nel Commercial Bank Qatar Masters (European Tour) in svolgimento sul percorso del Doha Golf Club (par 72),a Doha nel Qatar. Cambio della guardia al vertice dove si sono portati con 136 (-8) il francese Mike Lorenzo-Vera (68 68) e i sudafricani Justin Harding (68 68) e George Coetzee (68 68), che precedono di misura l’inglese Oliver Wilson, il giapponese Masahiro Kawamura, lo spagnolo Adri Arnaus e il sudafricano Erik Van Rooyen (137, -7). A due colpi i belgi Nicolas Colsaerts e Thomas Detry, ottavi con 138 (-6).

Filippo Bergamaschi ha effettuato un ottimo recupero risalendo la classifica di 52 gradini grazie a un 68 (-4) frutto di un eagle, quattro birdie e di due bogey. Sono usciti al taglio gli altri italiani in campo: Edoardo Molinari, 74° con 144 (69 75, par), Lorenzo Gagli, 88° con 145 (73 72, +1), Andrea Pavan, 101° con 146 (76 70, +2), Nino Bertasio, 130° con 151 (76 75, +7), Renato Paratore, 133° con 152 (79 73, +8), e Guido Migliozzi, 138° con 153 (78 75, +9). Il montepremi è di 1.750.000 dollari (circa 1.540.000 euro).

Il torneo su GOLFTV – Il Qatar Masters va in onda in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma di streaming realizzata da Discovery (per informazioni www.golf.tv/it). Terza giornata: sabato 9 marzo dalle ore 10 alle ore 14,30.

QS CHINA TOUR: TERRAGNI OTTIENE LA “CARTA” – Cristiano Terragni si è classificato al secondo posto con 284 (69 70 71 74, -4) colpi nella Qualifying School del China Tour, sul percorso del Mission Hills Golf Club (par 72) di Haikou in Cina, e ha ottenuto la ‘carta’ per la stagione 2019. Il 28enne milanese potrà pertanto continuare a svolgere la sua attività nella nazione, come accade già da qualche anno, dove si è anche alternato sull’altro circuito, il PGA Tour of China. Il torneo è stato vinto dal giapponese Koki Ishihara (281 – 73 72 66 70, -7).