sebastian vettel
photo4/Lapresse

Le sensazioni di Sebastian Vettel: le parole del tedesco della Ferrari durante la prima conferenza stampa della stagione

La stagione 2019 di F1 sta per iniziare, i piloti sono pronti nella terra dei canguri per sfidarsi nel Gp d’Australia. Il weekend di gara è iniziato con una terribile notizia: è morto Charlie Whiting. Una scomparsa che lascia team e piloti sconvolti, ma che dà loro sicuramente un motivo in più per far bene.

LaPresse/Photo4

Ed è proprio parlando di Whiting che è iniziata la prima conferenza stampa della stagione: “una bravissima persona sono sconvolto, tutti i pensieri di tutto il paddock, di tutto il circuito, tutta la famiglia della F1, sono con lui e la sua famiglia in queste circostanze difficili“, ha esordito Sebastian Vettel.

sebastian vettel
photo4/Lapresse

Il tedesco della Ferrari ha poi raccontato le sue sensazioni alla vigilia dell’esordio stagionale: “i test invernali l’anno scorso non erano andati bene per noi, abbiamo avuto qualche problema con la macchina, poi siamo stati fortunati qui in Australia, ma adesso siamo più preparati pensiamo di poter lavorare bene, ma non possiamo migliorare il risultato dell’anno scorso, è un weekend difficile, c’è nervosismo perchè non sai il tuo livello ma c’è una bella atmosfera. Nei test non si prova tanto a superare le altre macchine ma non mi è sembrata che ci fosse una grande differenza con le altre macchine, nel drs c’è stato un cambiamento un pochino più grande rispetto al passato ma nei test non ho fatto abbastanza esperienza a riguardo“.

vettel
photo4/Lapresse

Siamo tutti prede e cacciatori non mi sento in nessuno dei due modi, speriamo che quando usciremo da qui saremo la preda perchè vorrà dire che saremo davanti“, ha continuato Vettel che ha poi aperto una parentesi sugli ordini di scuderia: “Mattia (Binotto, ndr) lo ha detto chiaramente: siamo liberi di gareggiare l’uno contro l’altro, Charles (Leclerc, ndr) sta facendo del suo meglio per aiutare se stesso ed il suo team e lo stesso vale per me, cerchiamo di riportare la Ferrari dove abbiamo cercato di portarla negli ultimi anni, la stagione è lunga è impossibile cercare di immaginare certi scenari in questo momento“.

Non poteva mancare un commento sulla novità del punto assegnato al pilota che compirà il giro veloce: “non so, non mi aspetto un cambiamento madornale, ma dopo un paio di gare vedremo se ci sarà un cambiamento“.

sebastian vettel
photo4/Lapresse

Non penso che vinceremo o perderemo il campionato qui, la strada è lunga, vedremo di essere in condizione di lottare per il campionato. Non credo che i media possano fare una grossa differenza, è un nuovo anno ci sono dei cambiamenti, cercheremo di stare concentrati e fare il nostro lavoro, c’è tanta passione all’interno del nostro team che vogliamo esprimere attraverso le vittorie. Ci sono tante gare da fare il percorso è lunghissimo, cerchiamo di dipendere da noi stessi che è l’unica cosa che possiamo controllare, c’è una bella atmosfera nel team e cerchiamo di trascinarla per tutta la stagione, quando arrivi secondo puoi vederla come un disastro perchè non sei primo, cercheremo di cambiare tutto quest’anno“, ha continuato Vettel prima di raccontare come ha trascorso la sua pausa invernale: “ho passato del tempo a casa, preparami da solo la colazione, può sembrare noioso ma mi piace molto, sono stato a sciare, mi sono divertito“.