F1, l’ammissione di Romain Grosjean: “continuo ad andare dallo psicologo”

AFP/LaPresse

Sedute dallo psicologo per migliorarsi nello sport, il pilota della Haas deciso a migliorare anche questo particolare aspetto

Romain Grosjean e le visite dallo psicologo, il pilota francese non si nasconde e ammette di vedere uno specialista per migliorare il proprio rendimento sportivo.

AFP/LaPresse

Intervenuto a RMC, il driver della Haas ha sottolineato di non provare alcuna vergogna nel consultare uno psicologo, a maggior ragione se gli effetti di questi incontri aiutino il proprio comportamento in pista: “penso che dimostri la forza di affermare che siamo in grado di ottenere aiuto in aree in cui a volte facciamo delle domande e non sempre abbiamo le risposteNon sono solo i pazzi a vedere lo psicologo”. Il francese ha fatto poi anche il paragone con Teddy Riner, campione mondiale e medaglia olimpica di judo che sfrutta le sedute dallo psicologo per migliorare il suo rendimento sportivo: “non penso che Teddy Riner sia pazzo, è un dieci volte campione del mondo e campione olimpico, ma vede uno psicologo e non lo nasconde. So che questo nello sport in Francia sta iniziando a svilupparsi sempre di più, man mano che se ne vedono i benefici”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29597 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery