AFP/LaPresse

Il pilota della Renault ha come obiettivo quello di finire al quarto posto tra i Costruttori, ma c’è bisogno di un intenso sviluppo della monoposto

Gli obiettivi sono importanti, l’asticella rispetto alla scorsa stagione si è notevolmente alzata. La Renault non può più accontentarsi, ma deve andare all’attacco di quella top-three al momento caratterizzata da Mercedes, Ferrari e Red Bull.

AFP/LaPresse

Per riuscirci, il team di Enstone ha bisogno dell’aiuto di Ricciardo e Hulkenberg, coppia super chiamata a migliorare i risultati degli scorsi anni. Interrogato sugli obiettivi per questo 2019, il pilota australiano ha svelato quale sia il segreto per lottare con i migliori: “il nostro principale obiettivo quest’anno è finire al quarto posto nel Costruttorio magari anche più in alto, ma il distacco dai primi tre è significativo e non lo si può ricucire da un giorno all’altro. Per questo, è necessario sviluppare più intensamente la vetturaParlando con Nico e conoscendo a poco a poco come lavora la squadra, ho capito che il ritmo di sviluppo lo scorso anno è stato al di sotto delle attese. Abbiamo bisogno di comprendere cosa deve essere fatto per rendere più veloce la macchina, ma anche assicurarci che siano applicati i necessari miglioramenti nella maniera più rapida possibile. Sarà un fattore chiave dal quale dipende la nostra possibilità di chiudere il gap”.