AFP/LaPresse

Elina Svitolina racconta come vive i match del fidanzato Gael Monfils da spettatrice: grande sofferenza sugli spalti, ma da fuori la tennista ucraina ha rivalutato il ruolo del proprio coach

Da quando Elina Svitolina ha ufficializzato la sua relazione con Gael Monfils, la sua vita al di fuori dal campo di gioco sembra procedere a gonfie vele, come del resto si evince dai profili social della coppia. L’unico problema è quando la tennista ucraina deve indossare i panni da… spettatrice. In una recente intervista, Svitolina ha spiegato quanto sia difficile soffrire sugli spalti durante i match di Monfils, esperienza che comunque le ha fatto rivalutare il ruolo del suo coach e delle sue analisi dal ‘di fuori’: “assistere ai match di Monfils? Posso dire che è molto, molto più difficile rispetto che a stare in campo. Puoi vedere le cose in modo diverso e ho imparato tanto da quei momenti in cui ero semplicemente seduta e lo guardavo. Capisci che l’allenatore capisce di più e che bisogna ascoltarlo quando dici cose che sono ovvie. Ma quando giochi a volte non vedi questo tipo di cose. Quando sei nel match non capisci cosa sta succedendo“.