Doping ematico ai Mondiali di sci di fondo: anche i fondisti estoni confessano

AFP/LaPresse

Doping: i fondisti estoni ammetto di aver fatto uso di doping ematico durante i Mondiali di sci di fondo di Seefeld

I due fondisti estoni arrestati nel blitz della polizia austriaca avvenuto due giorni fa a Seefeld, sede dei mondiali di sci nordico, hanno confessato l’uso di sostanze dopanti. I due atleti nordeuropei sono gli ultimi in ordine di tempo ad ammettere di aver fatto uso di doping ematico dopo il fondista kazako e i due atleti austriaci arrestati nella stessa operazione che in totale aveva portato all’arresto di 9 persone tra cui un medico sportivo fermato a Erfurt. I 5 atleti coinvolti sono stati tutti rilasciati dopo aver risposto “in maniera esaustiva” alle domande degli inquirenti.

I due estoni finiti nell’inchiesta sono Karel Tammjarv e Andreas Veerpalu, figlio dell’ex campione olimpico Andrus Veerpalu. Il kazako coinvolto è il 2 volte bronzo mondiale, Alexey Poltoranin. Nel caso degli austriaci a confessare l’uso di doping Max Hauke (colto sul fatto mentre era intento a farsi una trasfusione ndr) e Dominik Baldauf. (Int/AdnKronos)

VEDI ANCHE >>> Scandalo doping ai Mondiali di sci di fondo: il VIDEO shock della trasfusione

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35203 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery