• Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
/

Piatek ancora una volta trascinatore del Milan con i suoi gol, anche a Verona il milanista ha timbrato il cartellino con un gol da 3 punti

Il Milan di Gennaro Gattuso arriverà al derby della Madonnina davanti all’Inter. Uno scenario che sembrava folle sino a qualche settimana fa, ma che si è verificato grazie ad un filotto di gare messo a segno dai rossoneri, in concomitanza con un periodo non felice per i ‘cugini’. Quest’oggi, va detto, il Milan non ha giocato una grandissima gara contro il fanalino di coda Chievo Verona, ma ha ottenuto comunque una vittoria per 2-1 grazie all’ormai solita zampata del bomber Piatek. Quest’ultimo e Lucas Biglia su punizione, sono stati i goleador rossoneri, di Hetemaj la rete del Chievo Verona del momentaneo 1-1.

Spada/LaPresse

Dunque Milan a +4 sull’Inter che giocherà domani, nel derby i rossoneri avranno il morale alle stelle, dato anche il momento no della Roma che ha appena cambiato allenatore. La corsa Champions League dunque si accende, con la Lazio che tenterà il riaggancio. Al Milan però potrebbe mancare una spinta non da poco nel derby della Madonnina, quelle del tecnico Gattuso, espulso oggi per un alterco con Meggiorini. Si attende con ansia la decisione del giudice sportivo che potrebbe graziare Ringhio o costringerlo a restare in tribuna a San Siro.