Auto, corruzione senza fine a Roma: 16 milioni di multe cancellate a politici e VIP nello scandalo Multopoli

SportFair

L’ennesimo caso di corruzione che ha coinvolto la Capitale vede indagate 197 persone per un ammanco da capogiro

Si allarga lo scandalo romano conosciuto con il nome di “Multopoli”: si parla di milioni di multe cancellate relative a parcheggi non pagati, eccessi di velocità, soste selvagge e molto altro. L’ennesimo scandalo che sta colpendo la Giunta capitolina guidata dalla Sindaca Virginia Raggi, è stato scoperto dal noto programma televisivo “Le Iene” che ha ricostruito questo terribile episodio di corruzione partendo dalla denuncia della dipendente comunale Emma Coli.

Coli aveva infatti rilevato degli accessi anomali per l’annullamento delle multe e da un’utenza risultavano addirittura 60 multe annullate in una sola ora. Dopo aver segnalato questi episodi, la dipendente comunale p stata protagonista di numerose sanzioni disciplinari ed episodi di mobbing.

Una volta scoperchiato il “vaso di Pandora”, le autorità competenti hanno rilevato 16 milioni di multe cancellate, di cui la maggior parte a personaggi di spicco della politica e a VIP romani, principalmente provenienti dal mondo dello spettacolo, della TV e del Calcio. Al momento sarebbero indagate ben 197 persone per un ammanco di circa 17 milioni di euro per le sanzioni annullate. Dal canto suo, Emma Coli è stata denunciata per Calunnia e diffamazione dai diretti interessati.