Credits: Instagram @jonathanfatu

Jimmy Uso arrestato a Detroit per condotta disordinata e ostruzione a pubblico ufficiale: a rischio il match di domenica notte ad Elimination Chamber

Brutte notizie per tutti i fan della WWE, in particolare per i supporter degli Usos. TMZ ha riportato, nelle ultime ore, la notizia dell’arresto di Jimmy Uso in quel di Detroit. La polizia ha fermato l’auto nella quale viaggiava, guidata da Naomi in contromano, nella quale era presente un forte odore di alcol. Jimmy sarebbe dunque sceso dalla macchina, in stato di ubriachezza, si sarebbe tolto la maglietta e avrebbe sfidato i poliziotti invitandoli a combattere contro di lui. La situazione di tensione si è placata quando uno degli agenti ha estratto un taser da utilizzare in caso si fosse passati alle mani. Jimmy Uso è stato dunque arrestato per “condotta disordinata” e “ostruzione a pubblico ufficiale” e rilasciato poi su cauzione. Restano dei dubbi sull’eventuale partecipazione ad Elimination Chamber, PPV previsto nella notte di domenica nel quale gli Usos dovranno affrontare Shane McMahon e The Miz. La WWE si è limitata ad un laconico comunicato nel quale si legge: “Jonathan Fatu (vero nome di Jimmy Uso, ndr) è responsabile delle sue azioni personali”. Sapendo quanto la WWE sia attenta al comportamento dei propri atleti, tanto sul ring quanto, soprattutto, al di fuori di esso, non sarebbe da escludere un repentino cambio di programma. D’altro canto però, l’anno scorso il fratello Jey Uso venne arrestato in Texas per guida in stato di alterazione, ma all’epoca la WWE non lo sospese.