Il Flamengo ha diffuso un comunicato in merito alla tragedia vissuta nella giornata odierna, 10 morti tra calciatori e personale del club

“I Flamengo si rammarica profondamente per la tragedia che ha causato dieci morti nel George Helal Training Center in data Venerdì (8) ed è posto interamente a disposizione delle autorità e delle famiglie per aiutare a determinare la causa del fuoco e, in qualche modo, per ridurre al minimo il dolore e la sofferenza delle famiglie degli atleti e dei dipendenti colpiti. 
Il presidente del Flamengo, Rodolfo Landim, ha parlato ai giornalisti la mattina di venerdì (8). Ha descritto l’incidente come “la più grande tragedia che il club abbia mai vissuto nei 123 anni della sua esistenza”.
“Sono stato finora coinvolto in azioni ed attività importanti di emergenza, solo ora sono riuscito a districarmi da questi compiti e venire a parlare con voi. Siamo tutti costernati. Certamente questa è la più grande tragedia che il club ha vissuto durante i 123 anni la sua esistenza, con la perdita di queste persone. Vogliamo cercare di ridurre al minimo la sofferenza di queste famiglie. Siate certi che il Flamengo non risparmierà alcuno sforzo per ridurre al minimo la maggior parte di questo dolore. Il club sta collaborando con le autorità in modo che la causa dell’incendio possa essere scoperta. “Nessuno, a parte noi, ha il pieno interesse affinché questo accada: tutti nel club sono in lutto”, ha detto il presidente rosso-nero.