massimiliano allegri
Fabio Ferrari/LaPresse

Dalla vittoria contro il Frosinone alla sfida contro l’Atletico Madrid, non manca una battuta su Icardi: il commento di Massimiliano Allegri al termine dell’anticipo di Serie A

E’ un Massimiliano Allegri soddisfatto, quello di questa sera, dopo la vittoria della Juventus sul Frosinone per 3-0. Una squadra compatta, che adesso pensa già alla sfida della prossima settimana di Champions League contro l’Atletico Madrid. “La squadra è in crescita dal punto di vista fisico, abbiamo fatto un po’ di fatica dopo la sosta ma adesso siamo pronti per affrontare questo momento importante della stagione, sia in campionato che in Champions. Ho scelto di schierare Chiellini perché Rugani non era in condizione di poter giocare, Giorgio aveva bisogno di mettere minuti nelle gambe e in questo caso è meglio far partire un giocatore dal’inizio, piuttosto che inserirlo a gara in corso“, ha commentato l’allenatore bianconero alla ‘rosea’.

massimiliano allegri
LaPresse

Sono contento per Paulo, ha fatto un bel gol e gli attaccanti vivono per questo. Abbiamo bisogno del suo lavoro tra le linee, a maggior ragione quest’anno che giochiamo con due attaccanti oltre a lui. Questo magari lo ha limitato un po’ nella finalizzazione, ma non nelle giocate e nelle prestazioni. A Madrid sarà una partita diversa, dovremo fare grande attenzione e andare lì con l’idea di fare gol, altrimenti il passaggio del turno diventerebbe complicato. Rientrerà Alex Sandro, tornerà a disposizione anche Douglas Costa e in mezzo stanno tutti bene, quindi ancora qualche dubbio di formazione“, ha aggiunto Allegri.

Non poteva mancare un commento sul ‘caso Icardi’: “se lo avrei voluto a inizio stagione? Di mercato non so niente: d’estate preferisco andare al mare, la società prende i giocatori e me li mette a disposizione. Icardi è un attaccante che sa fare gol, ma le valutazioni le lascio a Spalletti che lo allena e lo conosce sicuramente meglio“.