federico pellegrino
Credits: Fisi.org

Adesso può iniziare la festa azzurra! Cogne lettaralmente impazzita per i suoi campioni, capaci di firmare una strepitosa doppietta nella finale della sprint in tecnica libera. Federico Pellegrino trionfa davanti ai propri tifosi con una rimonta pazzesca, alle sue spalle si piazza l’altro azzurro, Francesco De Fabiani, che si toglie la soddisfazione di salire per la prima volta sul podio nella specialità e regala all’Italia un doppio successo a di poco straordinario.

I due valdostani hanno fatto vibrare Cogne per tutta la giornata. Pellegrino ha alzato il livello delle sue prestazioni ogni volta che è sceso in pista: l’atleta azzurro ha vinto in semifinale, dopo aver fatto altrettanto ai quarti, approfittando della caduta di Ustiugov, dopo aver ottenuto il miglior tempo nelle qualificazioni. De Fabiani, invece, ha confermato i suoi notevoli progressi nel format, prima classificandosi settimo nella prova cronometrata, poi superando i quarti battendo Brandsdal al fotofinish e infine chiudendo terzo nella stessa batteria di Pellegrino in semifinale, alle spalle dello specialista francese Lucas Chanavat e avanzando grazie al ripescaggio.

Peccato per Stefan Zelger rimasto fuori ai quarti, presente nella stessa batteria di De Fabiani ma solo sesto a fine gara. Niente da fare per gli altri azzurri che non hanno superato le qualificazioni: non ce l’ha fatta per soli 45 centesimi Davide Graz, 31esimo. Sono rimasti fuori anche Claudio Muller, Mirco Bertolina, Michael Hellweger, Giacomo Gabrielli, Stefano Dellagiacoma, Enrico Nizzi, Daniele Serra, Mikael Abram, Florian Cappello e Mattia Armellini.