Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

L’allenatore giallorosso ha parlato del match vinto contro il Porto, sottolineando come il gol dei portoghesi abbia un po’ rovinato la serata

Il gol nel finale del Porto ha reso meno magica la notte di Champions League della Roma, permettendo ai portoghesi di accorciare il divario e mettersi in una condizione più favorevole in vista del ritorno degli ottavi di finale.

Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

Una rete che ha un po’ appassito il sorriso di Eusebio Di Francesco, comunque soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori: “i due gol di scarto ci stavano tutti, i ragazzi sono scesi in campo con l’atteggiamento giusto, sono stati solidi e hanno colpito quando dovevano. Abbiamo creato tanto e concesso poco, peccato per il gol preso, causato anche dalla sfortuna. Venivamo da un momento di crescita collettiva, mi tengo stretta la prestazione, davvero di alto livello. Abbiamo sempre provato a recuperare palla, a fare densità in mezzo e abbiamo messo in pratica ciò che avevamo preparato. ZanioloDobbiamo dare i meriti a tutti e lui va lasciato crescere. Serve equilibrio, dopo il primo gol gli ho detto di continuare a lavorare con la testa, è intelligente e infatti poco dopo trovato anche il secondo gol. Ha fatto un’ottima partita, è partito puntando su tanti duelli fisici, poi si è concentrato sul pallone e si è visto cosa può fare. Gli elogi sono giusti, ovviamente ce lo teniamo stretto, ma senza eccessi e con cautela. L’esaltazione del singolo viene sempre dalle prestazioni del collettivo e continuerò a ripeterlo sempre“.