LeBron James
AFP/LaPresse

Lakers ko al cospetto di Atlanta nonostante un’ottima prestazione di James, vittoria di misura invece per San Antonio su Memphis. Golden State non lascia scampo a Utah

Pesante sconfitta per i Lakers nella notte NBA, LeBron James e compagni perdono al cospetto di Atlanta con il punteggio di 117-113, incappando nel secondo ko consecutivo dopo quello con Philadelphia. Ai giallo-viola non basta l’ottima prestazione del ‘Prescelto’, capace di piazzare una splendida tripla doppia (28 punti, 16 assist e 11 rimbalzi) che non basta però per portare a casa la vittoria. Fatale il terzo quarto per la franchigia di Los Angeles, nel corso del quale gli Hawks accumulano un discreto vantaggio che riescono a difendere fino alla fine.

Non perde colpi invece Golden State, che non lascia scampo a Utah. Trascinati da un super Kevin Durant, abile a piazzare ben 28 punti e 7 assist, i Warriors centrano la quinta vittoria consecutiva che gli permette di mantenere tranquillamente la vetta della classifica. Sorride anche San Antonio, che vince di misura sul parquet dei Grizzlies. Buona la prestazione di Marco Belinelli, che mette a referto undici e due assist. Gli Spurs si impongono 107-108, rischiando in un incandescente finale in cui Memphis sfiora la rimonta.

Pesante sconfitta interna per Philadelphia, sorpresa da Boston con il punteggio di 109-112. Non basta Embiid ai Sixers per evitare il ko, i Celtics infatti rischiano pochissimo e portano a casa il risultato, interrompendo una striscia di due ko di fila. Successo extra large infine per gli Orlando Magic, che asfaltano 88-118 in trasferta i Pelicans.