/

La nuova Passat sarà la prima Volkswagen a viaggiare con velocità di crociera parzialmente automatizzata

È iniziato il countdown: in primavera la Passat supererà la soglia di produzione dei 30 milioni di esemplari, che la farà diventare il modello di classe media di maggior successo a livello mondiale. Dopo la Golf (35 milioni di esemplari),

ma prima del leggendario Maggiolino (21,5 milioni di unità), la Passat è una delle tre Volkswagen più vendute di tutti i tempi. L’esemplare numero trenta milioni sarà uno dei primi dell’ottava generazione densa di significativi perfezionamenti, un importante aggiornamento dal punto di vista tecnologico. Una nuova Passat nella quale confluiscono le più recenti innovazioni del Marchio. La prevendita nei principali Paesi europei inizierà già in maggio, mentre il lancio ufficiale sul mercato è previsto per fine agosto (in Germania).

IQ.DRIVE è il nuovo brand dedicato ai sistemi di assistenza Volkswagen. La denominazione IQ.DRIVE comprenderà le tecnologie presenti e future fino alle soluzioni di guida autonoma, come per esempio il nuovo Travel Assist. Grazie a tale sistema di assistenza, sarà la Passat la prima Volkswagen a potersi muovere pressappoco nell’intero range di velocità (da 0 a 210 km/h) in modalità parzialmente automatizzata. In ogni caso, i sistemi di assistenza della Passat rappresentano la versione attualmente più avanzata di IQ.DRIVE.

La Volkswagen punta sull’intuitività dei comandi e su un funzionamento ampiamente automatizzato delle tecnologie. In questo contesto, la nuova Passat sarà lanciata come prima Volkswagen con un volante capacitivo che registra il tocco del guidatore e costituisce così un’interfaccia interattiva con sistemi come il Travel Assist.

Anche l’Emergency Steering Assist fa il suo debutto nella Passat. Il sistema aumenta la sicurezza durante le manovre di scarto intervenendo sui freni. Anche la funzione di mantenimento della corsia Lane Assist è stata perfezionata con una nuova telecamera multifunzione. I fari a matrice di LED IQ.LIGHT forniscono un ulteriore incremento di sicurezza e comfort.

Insieme alla nuova Passat farà il suo ingresso sul mercato la terza generazione del sistema modulare di infotainment (MIB3). App Connect, l’interfaccia per l’integrazione di app per smartphone, offre per la prima volta in Volkswagen l’integrazione senza fili delle app per iPhone tramite Apple CarPlay wireless. D’ora in avanti, grazie a MIB3 e We Connect la Passat sarà sempre online, poiché i nuovi sistemi di infotainment sono dotati di serie di una Online Connectivity Unit (OCU) integrata con scheda SIM.