LaPresse

Kobe Bryant critica il modo di giocare di James Harden, spiegando che se dovesse continuare così, non potrà vincere il titolo: ‘Il Barba’ gli dà ragione e spiega la sua versione dei fatti

James Harden è un uomo in missione. Dopo un inizio di stagione complicato degli Houston Rockets, ‘Il Barba’ ha preso la squadra per mano, giocando praticamente da solo, complice anche qualche infortunio di troppo fra i big in roster. Con i 44 punti siglati nella notte contro i Suns, Harden è arrivato a 27 partite consecutive da almeno 30 punti segnati. Il suo stile di gioco resta il solito, efficace ma criticato: tanti palleggi, altrettanti isolamenti, contatti con il difensore di turno cercati e accentuati per guadagnare qualche libero in grado di ‘arrotondare’ il punteggio in favore dei suoi. La guardia dei Rockets fa di necessità virtù, ma incassa le critiche di un altro grande scorer del passato, Kobe Bryant. L’ex Lakers riconosce il talento di Harden, ma spiega come continuando a giocare così ‘Il Barba’ non arriverà al titolo: “credo che debba fare tutto ciò che è in suo potere affinché la squadra vinca. Però non credo che lo stile di gioco che adotta sia adatto a vincere campionati. Non credo che in quel modo possa mai vincere un titolo. Allo stesso tempo, devi essere in grado di tenere a galla la tua squadra per vincere le partite. Quindi devi fare tutto ciò che puoi perché ciò accada, ed è quello che sta facendo”.

James Harden accoglie le critiche del ‘Black Mamba’ e spiega: “devo portare sempre palla giusto perché abbiamo avuto tanti infortuni durante il corso dell’anno: prima Chris, poi Eric. Quando li avremo di nuovo a pieno regime, avremo più giocatori in grado di portare palla e scegliere le giocate. Per adesso, credo che abbia ragione. Col modo in cui stiamo giocando ora non arriveremo dove vorremmo. Ma non abbiamo ancora il roster al completo, e non vedo l’ora che accada”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE