Juventus, Pavel Nedved vuole la Champions League: “dopodiché potrei riposare in pace!”

Juventus, Pavel Nedved ammette che l’obiettivo stagionale bianconero è quello di vincere la tanto agognata Champions League

Mi renderebbe sicuramente estremamente felice. Volevo vincere come giocatore ma non ci sono riuscito; se riuscissimo a vincere mentre faccio parte del club sarebbe assolutamente meraviglioso, sarebbe un risultato notevole. E allora potrei riposare in pace“. Il vice presidente della Juventus, Pavel Nedved, parla della sua dolce ossessione: vincere la Champions League, a lungo inseguita invano prima da calciatore, poi da dirigente. Tra due giorni i bianconeri sfideranno nell’andata degli ottavi di finale l’Atletico Madrid, allenato dal suo ex compagno Diego Simeone: “Non è stata una sorpresa per me vedere Simeone allenatore -dice il 46enne ceco al Daily Telegraph-. Era una persona molto seria, un giocatore determinato e fiducioso. Era molto difficile batterlo e l’Atletico Madrid certamente riflette la sua personalità e il suo carattere“. Nedved giudica poi l’impatto di Cristiano Ronaldo alla Juventus: “Con l’ingresso di CR7 è migliorata la mentalità. C’è sempre stata una mentalità forte e vincente, ma c’è qualcosa che ha portato e che ha influenzato il resto della squadra, che li ha colpiti e li ha resi ancora più fiduciosi. Lo conoscevamo come giocatore, ma ora lo conosciamo come persona e siamo rimasti davvero impressionati dalla sua personalità. Lui è molto più di un giocatore. Il modo in cui descrivo la Juventus corrisponde esattamente a lui. Ronaldo è un giocatore da Juventus. Ha la mentalità perfetta“. (Spr/AdnKronos)