• emanuele casalboni
    emanuele casalboni
  • emanuele casalboni
    emanuele casalboni
  • emanuele casalboni
    emanuele casalboni
  • emanuele casalboni
    emanuele casalboni
/

Herbalife Nutrition, Italian Summit 2019: CONI conferma la collaborazione fino a Tokio 2020

Si è svolto dal 15 al 17 febbraio al Palazzo dello Sport di Roma l’Italian Summit di Herbalife Italia, immancabile appuntamento annuale che riunisce in una sola occasione i distributori indipendenti italiani e leader aziendali internazionali.

L’Italian Summit 2019 si è dimostrata, anche quest’anno, l’occasione ideale per presentare le importanti novità di Herbalife Nutrition, prima fra tutte il rinnovo della partnership con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano che conferma la forte volontà della multinazionale del benessere di essere sempre in prima linea nel mondo dello sport.

emanuele casalboni

Ieri, domenica 17 febbraio, alla presenza del Presidente CONI, Giovanni Malagò, è stata rinnovata la collaborazione tra i due partner, nata nel 2016, che proseguirà fino alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020.

La Squadra Olimpica Italiana e tutti gli atleti che ne fanno parte potranno continuare a beneficiare degli integratori sportivi della linea Herbalife24. Come parte della collaborazione sul packaging dei prodotti Formula 1 Pro, Prolong, Restore, Rebuild Strenght, Rebuild Endurance e Hydrate sarà ancora presente il marchio “CONI – Istituto di Medicina e Scienza dello Sport”.

 “Siamo molto orgogliosi di annunciare il rinnovo della partnership – dichiara l’Azienda. Essere al fianco di atleti di questo calibro, che più di altri devono prestare attenzione e cura all’efficienza del proprio corpo per esprimere prestazioni di altissimo livello, è per noi un riconoscimento prezioso. Nel nostro DNA c’è l’attenzione alla qualità e alla sicurezza dei prodotti che proponiamo, attraverso un costante processo di ricerca e sviluppo”. 

emanuele casalboni

Da questi primi tre anni di collaborazione, dalle Olimpiadi di Rio2016, sono nati i quattro volumi che compongono il progetto editoriale dei Protocolli Alimentari, realizzati dall’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI diretto dal Prof. Antonio Spataro.

“La gestione nutrizionale dell’atleta deve tenere in considerazione molteplici aspetti, dal fabbisogno di nutrienti in relazione alla specifica disciplina e ruolo, all’organizzazione del suo tempo, ai suoi gusti e alle sue condizioni psicofisiche” dichiara proprio il Prof. Spataro. “Le ricerche sono volte a individuare le migliori strategie per ottimizzare il rendimento in allenamento, migliorare la performance in gara e garantire un adeguato recupero attraverso una gestione corretta dell’alimentazione” ha continuato il Direttore dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI, per poi sottolineare: “Lo scopo principale di questo testo, è cercare di dare informazioni pratiche ed utili in modo da sfatare alcuni miti e fornire indicazioni generali, invitando ad allenarsi anche a livello nutrizionale”.

Il Progetto intende rappresentare una vera e propria guida per gli sportivi a tutti i livelli e un manuale per tutti gli allenatori. Insomma, un punto di riferimento in tema di alimentazione e integrazione. Lo scopo principale dei Protocolli è fornire delle linee guida per costruire piani alimentari per gli sportivi in base al tipo di attività praticata, che rispettino l’importanza della nutrizione e dell’integrazione, elementi chiave per ottimizzare la performance sportiva.

I quattro fascicoli del Protocollo sono divisi per categoria, pensati ognuno per raccontare al meglio la nutrizione applicata allo sport secondo una classificazione fisiologica-biomeccanica che divide le discipline in: 1) Sport ad impegno aerobico anaerobico alternato; 2) Sport di resistenza; 3) Sport di potenza; 4) Sport di destrezza.

Le novità non sono finite: Herbalife Nutrition ha annunciato inoltre l’entrata nel Team H24 della nuova stella del nuoto italiano Simona Quadarella, triplo oro agli ultimi Europei di Glasgow nei 400, 800 e nei 1500 stile libero, dopo il bronzo conquistato ai Mondiali di Budapest dello scorso anno. Anche per Simona, come per Arianna Errigo, Simone Giannelli, Arianna Fontana, Giuseppe Vicino, Herbalife Nutrition sarà al suo fianco come partner nutrizionale.

Simona Quadarella

Nata a Roma, classe 1998, Simona Quadarella all’età di 8 anni entra nel settore agonistico della Società Polisportiva Delta Roma. Nel 2010 esordisce a livello agonistico con la Società Sportiva Circolo Canottieri Aniene e a soli 15 anni viene convocata in nazionale.

Agli Europei Juniores del 2014, evidenzia sin da subito le sue qualità così come nei Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino in Cina, nello stesso anno, per gli 800 stile libero.

Si allena con passione, sotto la guida del coach Christian Minotti, ex azzurro, medaglia di bronzo ai Mondiali in vasca corta del 2002. Nel 2017 ai Mondiali di Budapest, Simona Quadarella conferma le sue qualità e conquista, così, la sua prima medaglia: il bronzo nei 1500 stile libero. Agli Europei di nuoto a Glasgow (agosto 2018) trionfa vincendo la medaglia d’oro nei 400, 800 e 1.500 stile libero. L’ultima medaglia, argento negli 800 stile libero, l’ha conquistata ai Campionati Mondiali in vasca corta (Hangzhou, Cina) a dicembre 2018.

“Per un nuotatore di medie-lunghe distanze è essenziale seguire un’alimentazione sana, corretta e bilanciata per sostenere ritmi sfiancanti e mantenere alti livelli – rivela Simona Quadarella – da una parte è fondamentale avere il peso giusto per essere veloce e leggera in acqua. Dall’altra riuscire ad avere le giuste energie per affrontare al meglio gli allenamenti quotidiani tra piscina e palestra. Per me è un onore nonché un motivo di orgoglio entrare ufficialmente nel Team Herbalife24: sono sicura che la strada verso le Olimpiadi di Tokyo 2020 sarà più facile insieme. Non vedo l’ora!”

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 8 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE