hamsik
Marco Alpozzi/LaPresse

Le parole di Fulvio Marrucco, legale di Marek Hamsik, dopo la brusca frenata della trattativa tra Napoli e la società cinese interessata all’ingaggio del calciatore slovacco

Ho visto Marek prima scoppiasse questa bomba l’altro ieri. Lui era pronto a partire. Per me la trattativa non è chiusa, ma resta il mio pensiero. Un’avvisaglia c’era già stata da De Laurentiis nella sua ultima conferenza stampa. Il tweet di ieri può essere interpretato in maniera molto estensiva, quindi non è ancora tutto chiuso. Forse i cinesi non sapevano di avere a che fare con una società con i conti in regola e che può dettare le proprie regole“. Lo ha detto Fulvio Marrucco, legale di Marek Hamsik, a Radio CRC.

La richiesta di Marek era quella di non perdere quest’opportunità e ADL aveva dato il suo assenso su predisposte condizioni. Queste non si sono verificate e il presidente ha tutto il diritto di dire no. Nella prossima settimana si capirà il tutto. Intanto non è stato convocato per Firenze. Se la trattativa dovesse saltare definitivamente, farà un passo indietro e non ci sarà alcun problema. I più contenti al momento sono i figli. Se Ancelotti ha dato l’ok alla cessione di Rog e Hamsik vuol dire che: o ha dato il via libera totale a fronte di acquisti importanti in estate, o ha subito pressioni dalla dirigenza per liberare alcuni slot nella rosa“, ha aggiunto Marrucco. (Red/AdnKronos)