kimi raikkonen
LaPresse

Dal compleanno di Valentino Rossi alla presentazione della Ferrari, Raikkonen motivato e carico per la nuova avventura in Alfa Romeo

Giornata importantissima per la F1: oggi è stata svelata la nuova Mercedes W10 e si attende di scoprire ancora anche la nuova livrea di Red Bull e Racing Point. In concomitanza con la presentazione della nuova monoposto delle Frecce Argento, Giovinazzi e Raikkonen sono stati protagonisti a Balocco dell’Alfa Romeo Day.

Motivato e pronto a tornare in pista, Raikkonen ha così commentato il suo inverno: “un po’ più lungo del solito, è più facile per me andare a lavorare, ma è stato bello passare un po’ di tempo con la famiglia“, ha esordito ai microfoni Sky.

Il pilota finlandese inizierà una nuova avventura con l’Alfa Romeo Racing, dopo aver detto addio alla Ferrari, cedendo il posto al giovane Leclerc: “è diverso da dove ero la scorsa stagione, adesso è Alfa Romeo Racing, ci sono persone che hanno voglia e sono entusiaste, sono migliorate tante cose, c’è tanto potenziale, scopriremo presto a che punto siamo ma dobbiamo fare tanto lavoro per migliorare le cose, speriamo di iniziare bene, siamo tutti entusiasti, è un bel momento dell’anno per far vedere la nuova macchina“, ha spiegato.

Forse ho più entusiasmo di prima, a volte non è facile, però non mi sento così anziano, a livello mentale mi sento molto più giovane di prima, di testa sto bene. Obiettivi? Non credo sia diverso dalle passate stagioni, non sai mai all’inizio dell’anno, possiamo fare del nostro meglio, ci sono alcuni cambi del regolamento, sarà interessante vedere per tutti come andrà“, ha continuato Raikkonen prima di aprire una parentesi sulle aspettative della scuderia: “non saprei, bisogna chiedere a loro, si vedrà nelle prime prove della stagione, si vedrà dopo i primi giri in pista e da lì si comincia e come ho detto l’importante è dare tutto ciò che abbiamo e fare del nostro meglio, sicuramente ho buone sensazioni, non ho dubbi che possiamo fare bene, poi vedremo fra un po’“.

Non poteva mancare un commento sul coetaneo Valentino Rossi, che tra pochi giorni compie 40 anni: “Valentino sembra che si stia ancora godendo l’esperienza, non credo che senta di avere 40 anni, gli faccio gli auguri e nemmeno io sento nella testa di avere l’età che ho, continueremo a dare il massimo e fare del nostro meglio“.

Mentre sulla Ferrari e l’imminente presentazione ha concluso: “al momento non ha senso guardarla, poi le monoposto le vedremo quando andremo a fare i test, è interessante quando vengono mostrate tutte le nuove vetture“.