• LaPresse/Francesca Soli
    LaPresse/Francesca Soli
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE
    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE
/

Europa League: serata nera per la Lazio sconfitta dal Siviglia e falcidiata dagli infortuni, l’Inter ha dato buoni segnali dopo una settimana da incubo

Europa League, la fase ad eliminazione diretta è iniziata tra alti e bassi per le squadre italiane. In attesa del Napoli impegnato in serata a Zurigo, nel pomeriggio sono scese in campo Lazio ed Inter. I nerazzurri, scossi durante la settimana dal ben noto caso Icardi che ha causato diversi problemi interni, sono volati a Vienna per giocare contro la Rapid. A dispetto del sorteggio definito ‘favorevole’, questa sera i nerazzurri hanno trovato un Rapid molto combattivo, intenso e pericoloso. La squadra di Spalletti è stata però abile a tornare a casa con una vittoria, grazie ad un calcio di rigore trasformato guarda caso proprio dal sostituto di Icardi: Lautaro Martinez. Il giovane argentino si è preso la responsabilità della trasformazione, ma tra i migliori in campo c’è stato ancora una volta Handanovic, il quale ha salvato il risultato nella ripresa.

Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

La Lazio ha invece giocato in casa contro il Siviglia, una delle grandi favorite della competizione assieme alle inglesi. Lo spessore degli spagnoli si è visto anche oggi all’Olimpico, con un Andrè Silva ispirato. A decidere la gara è stato però Ben Yedder, autore di una rete nel primo tempo che ha deciso l’incontro. Va detto che la Lazio è stata decisamente sfortunata questa sera. Immobile era assente per infortunio, ma oggi si sono fermati anche Parolo, Luis Alberto e Bastos, tre cambi dunque obbligati per Inzaghi che adesso dovrà sperare in una rimonta non certo semplice in casa del Siviglia.