AFP/LaPresse

Coppa Davis, l’Italia di Corrado Barazzutti si troverà a doversi districare in un girone molto difficile nelle Finals di Madrid

Il nuovo format della Coppa Davis sta vivendo il suo esordio in questa stagione 2019. A novembre in quel di Madrid si giocherà la fase finale che farà seguito agli scontri eliminatori delle scorse settimane. Ieri pomeriggio sono stati sorteggiati i gironi di Coppa Davis, dall’urna però non sono venute fuori ottime notizie per la nostra Italia, sorteggiata con USA e Canada. Come noto una Nazionale passerà il girone, mentre due seconde classificate su sei gironi si uniranno al novero delle prime per giocare i quarti di finale. Dunque all’Italia servirà un’impresa viste le formazioni che ci troveremo davanti.

raonic
LaPresse

Nell’analizzare le compagini c’è sempre da chiarire un aspetto, molti tennisti si sono opposti alla nuova formula della Davis, dunque resta da capire chi sarà presente all’evento di Madrid. Ipotizzando che tutti i top presenzino alle Finals di Coppa Davis, gli USA dovrebbero schierare Isner e Tiafoe per quanto concerne i singolaristi, mentre nel doppio ci si può sbizzarrire con i fratelli Bryan e Jack Sock. Una formazione davvero molto competitiva, forte in ogni elemento. Il Canada dal canto suo non è da meno, dato che potrebbe schierare Raonic e Shapovalov come singolaristi, con Auger-Aliassime possibile riserva. In doppio invece Pospisil e Shamasdin sono invece i doppisti designati. Insomma, per Fognini e soci non sarà un compito semplice, ma di certo gli azzurri venderanno cara la pelle. Fondamentale sarà la condizione fisica a fine anno, una discriminante molto importante.