Milan alla ricerca di un centravanti, l’agente di Cutrone sbotta: “se si fosse chiamato Cutrovic…”

Patrick Cutrone sta continuando il proprio processo di crescita in casa Milan, l’agente però non accetta che i rossoneri cerchino altri attaccanti

Donato Orgnoni, agente di Patrick Cutrone, ha fatto il punto sulle voci di mercato che vedono il centravanti del Milan protagonista. Parlando ai microfoni di ‘MilanNews’, Orgnoni è parso un po’ insoddisfatto del recente trattamento del club rossonero, alla continua ricerca di un nuovo centravanti per la rosa di Gattuso: “Quello che mi dispiace molto è che, a livello mediatico, Patrick non sia stato valorizzato per quello che ha fatto e per i numeri che ha fatto. Quando si parla di attaccanti, si guardano i numeri. Con lui ho notato una disparità di giudizi tra quando fa quello che ci si aspetta e quando, invece, non segna. Il 2018 è stato un grande anno per lui, dove alla prima esperienza in serie A ha fatto 10 gol a soli 20 anni e il gradimento del pubblico nei suoi confronti è evidente. Se si fosse chiamato Cutrovic? Sarebbe stato molto più quotato, anche se rimane uno dei giovani italiani top. Abbiamo avuto tantissimi apprezzamenti dall’estero e da squadre estere. Sondaggi concreti? Uno dalla Spagna e uno dalla Germania. Ma Patrick vuole continuare a fare bene al Milan“.