LaPresse/Reuters

Notte da ricordare per James Harden che con i 57 punti segnati contro i Memphis Grizzlies abbatte un record dopo l’altro

Dopo un difficile inizio di stagione, gli Houston Rockets sono tornati nelle zone nobili della Western Conference grazie ad un solo uomo: James Harden. La guardia dei texani ha alzato il livello del suo gioco, spostando l’asticella a vette a dir poco impossibili da immaginare. Con i 57 punti fatti segnare nella sfida contro i Memphis Grizzlies, Harden ha fatto registrare 17 partite consecutive da 30+ punti in stagione, battendo il record di Kobe Bryant fermo a 16. Meglio di lui solo Wilt Chamberlain che nel 1964 si fermò a 20 gare.

Harden ha segnato 36 punti solo nella prima metà di gara (record della franchigia per il primo tempo), segnando un solo punto in meno di Vernon Maxwell, detentore del record di squadra per punti segnati in una delle due metà di gara. Inoltre, quella contro i Grizzlies è la 3ª partita della stagione nella quale James Harden segna 50 o più punti: meglio di lui solo Jordan, Bryant, Chamberlain, Baylor, Barry e James.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE