LaPresse/Gerardo Cafaro

Il vicepresidente dell’Inter ha parlato dopo il sorteggio di Europa League, soffermandosi anche su altri argomenti

L’Inter pesca gli austriaci del Rapid Vienna nel sorteggio valido per i sedicesimi di finale di Europa League, andati in scena a Nyon nella sede dell’Uefa.

foto sito Inter

Un accoppiamento non proprio complicato per i nerazzurri, che non abbasseranno comunque la guardia come riferito dal  vicepresidente Zanetti: “è una trasferta vicina, questo ci dà dei vantaggi. Giocando il giovedì non è mai semplice, per la Champions dispiace, ma adesso dobbiamo guardare alla nostra realtà. Sappiamo che è una competizione molto prestigiosa, vorremmo essere protagonisti” sottolinea Zanetti ai microfoni di Sky Sport. “Le parole di Nedved su Marotta? Non so perché ha fatto quest’uscita, ma non mi interessa. Su Mauro Icardi, la cosa più importante è che lui è sereno e tranquillo. C’è un grande rapporto tra lui, la sua agente e la società. Aspetteremo il momento giusto. E’ il nostro capitano, punto di riferimento, continui a fare quello che sta facendo perché lo sta facendo bene. Mercato? Io credo che l’Inter sia competitiva così, faremo delle valutazioni, se pensiamo che possano esserci opportunità, faremo qualcosa“.