francesco totti
AFP/LaPresse

Francesco Totti, dirigente della Roma, ha parlato del sorteggio di Champions League che vedrà i giallorossi affrontare il Porto

Miglior sorteggio possibile? Diciamo che siamo stati abbastanza fortunati guardando le altre possibili avversarie. ma non sottovalutiamo il Porto: è primo nel suo campionato, ha vinto il girone. E in campo poi i pronostici non contano nulla. Da ora a febbraio abbiamo due mesi di tempo per ritornare noi stessi, la Roma che vogliamo. Cercheremo di arrivare a questo ottavo di finale al top. Cosa manca alla Roma? Continuità di risultati, fiducia. Bisogna ricompattarsi e uscirne tutti assieme come successo già altre volte“. Francesco Totti, dirigente della Roma, ha commentato così il sorteggio di Champions League che vedrà i giallorossi affrontare il Porto.

Di Francesco
Foto Fabrizio Corradetti-LaPresse

Totti ha parlato anche della posizione del tecnico Di Francesco dopo un periodo non certo felice: “Siamo abituati ai se e ai ma nel calcio. Eusebio è l’allenatore della Roma e cercherà di riportarci dove ci ha portato lo scorso anno. Sappiamo che non sarà facile. In campionato siamo a due punti dalla quarta, nonostante non abbiamo giocato bene. Di Francesco è bravo e preparato e ha da parte nostra tutto il sostegno possibile“. Infine ai microfoni di Skysport, Totti ha salutato l’ex avversario Conceicao, allenatore del Porto: “Mi vengono in mente tantissimi derby. Che ricordi… Gli auguro di fare grandi cose da allenatore. ma da marzo in poi… (ride, ndr)“.