Innerhofer
AFP/LaPresse

L’italiano Christof Innerhofer è risultato il più veloce nella prima prova cronometrata della discesa della Ski World Cup maschile a Bormio

L’azzurro Christof Innerhofer è stato il più veloce nella prima prova cronometrata della discesa della Coppa del Mondo maschile in programma dopodomani (28 dicembre alle ore 11.45). Su una pista Stelvio molto ghiacciata in una giornata di sole splendente e con temperatura sopra lo zero, Inner con 1’57”48” ha inflitto 68/100 di secondo all’austriaco Hemetsberger e 92/100 allo statunitense Cochran Siegle. Il primo tra i grandi, al quinto posto a 1”50, è l’austriaco  Vincent Kriechmayr. Settimo a 1”94 Dominik Paris.

Una classifica strana, ma comprensibile se si considerano le difficoltà di questa pista. Tutti i migliori l’hanno infatti affrontata con molto rispetto, perché alle caratteristiche già note della Stelvio, si aggiunge una neve che il clima degli ultimi giorni ha ghiacciato e reso velocissima. Le sconnessioni poi fanno vibrare molto gli sci rendendone il controllo faticosissimo. Diversi atleti hanno saltato porte per evitare i rischi di recuperi in extremis.

A questa presa di confidenza con la Stelvio non ha partecipato l’azzurro Peter Fill, ancora alle prese con i postumi della caduta di cui è rimasto vittima ad inizio dicembre a Beaver Creek. Domani alle ore 11.30 è in programma la seconda prova cronometrata.

Venerdì sulla parte finale della pista Stelvio, alle ore 15, dopo la discesa di Coppa del Mondo, è in programma, dopo Val Gardena, la seconda tappa del Vitalini Speed Contest, manifestazione riservata alle categorie Baby e Cuccioli (dai 7 ai 9 anni). E’ un avviamento facile e giocoso alla velocità. Nella zona del traguardo sarà disegnato un facile percorso in cui è inserito un tratto di 50 metri in cui i giovani atleti verranno cronometrati.